Cerca
Close this search box.

Nell’attività agricola è fondamentale che l’agricoltore conosca le caratteristiche del proprio terreno per garantire e influenzare il sostentamento e la resa delle colture. La fertilità di un terreno dipende dalle tecniche agronomiche impiegate e il monitoraggio costante del suolo attraverso le analisi chimiche aiuta a correggere in tempo problemi o anomalie.

L’analisi del suolo diventa, dunque, uno strumento indispensabile per conoscere lo stato di fertilità di un terreno ed elaborare piani di concimazione e fertilizzazione mirati ad ottenere un prodotto finale di qualità superiore.

Così come le analisi rilevano le caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche del terreno, è altrettanto importante conoscere la qualità dell’acqua di irrigazione, in quanto anch’essa contribuisce all’ottenimento della resa delle colture.

L’analisi fisica individua la composizione o tessitura (terreno argilloso, argilloso-limoso, limoso argilloso, argilloso-sabbioso, sabbioso argilloso) del terreno.

La tessitura è un parametro del terreno molto interessante perché consente la valutazione della capacità di drenaggio: ad esempio, un terreno che trattiene poco l’acqua è probabilmente scarso di elementi nutritivi.

L’analisi chimica, invece, determina la concentrazione dei principali macroelementi (azoto, fosforo, potassio, calcio, magnesio, zolfo) e dei microelementi (ferro, manganese, zinco, boro, rame).

Le analisi del terreno si effettuano solitamente 1 o 2 mesi prima della messa in coltura o al termine del ciclo produttivo, così da non interferire con la coltivazione e per non correre il rischio che concimi e fertilizzanti possano falsare i risultati.

Una consulenza tecnica relativa ai risultati delle analisi effettuate sul terreno e sull’acqua ad uso irriguo può:

• fornire un giudizio sul terreno
• valutare l’idoneità del suolo alla coltivazione
• individuare carenze di nutrienti
• impostare adeguati piani di concimazione
• ottenere massimi risultati
• ridurre l’impatto ambientale

C

Facebook
LinkedIn
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *